fbpx

Cari intermediari tenetevi ben stretto il vostro portafoglio

Cari intermediari tenetevi ben stretto il vostro portafoglio di RCA

Lo dice l’Ania, in occasione del primo appuntamento di Innovation by Ania del 2019: si è parlato di una nuova mobilità, dando vita a una sperimentazione in materia di RCA per evolvere da una logica di assicurazione del “mezzo” a una di assicurazione della “persona”  testualmente riportato da organi di stampa del settore.

Per noi che amiamo i ragionamenti semplici, ne traiamo che ancora una volta, almeno nel nostro Paese, si parte dalla polizza auto per realizzare progetti estremamente nuovi e al passo con le esigenze del mercato.

Per i più veterani della professione di intermediari potrebbe sembrare  un déjà-vu la polizza auto, da cui parte la miglior relazione possibile col cliente, si evolve  in altre polizze al servizio della persona.

Quante volte si è dovuto rinunciare ai propri clienti per andamenti tecnici non in linea con il core di “altre aziende” o peggio per la tariffa inadeguata, non in linea con il mercato. Per poi assistere che le stesse aziende che disperdevano il nostro portafoglio RCA lo andavano a recuperare con la “mano” tecnologica del digitale.

Il costante lavoro di orient business fatto da importanti gruppi assicurativi nei confronti degli intermediari, ha fatto sì che alcuni di essi si siano quasi disinteressati alla polizza RCA, lasciando campo libero agli stessi gruppi che oggi, con strumenti diversi delle reti tradizionali (banche, poste, compagnie dirette), cercano di colmare quel proficuo vuoto.

Condividi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>